# 19 – Prezzi e valori

Ho conosciuto Elle ad un bar di un albergo di medio livello. Beveva da sola, un classico Martini con bicchiere conico. Io vagamente alticcio, predisposto alla conoscenza di belle donne, dopo una giornata di infernale lavoro inseguendo crediti bancari.
Mi avvicinai nel peggiore stile italico, nemmeno ricordo che frase d’approccio utilizzai. Certamente qualcosa di sobrio, non amo le spacconate. Avevo il mio vestito buono, e una cravatta scesa su un bottone aperto. Gemelli per l’occasione, piccoli: unica concessione ad un costo fuori mercato.
Dopo qualche minuto già parlavamo di sesso, è sempre stata una mia possibilità trascinare le persone a chiacchierare di quello che voglio.
Nel caso specifico, però, era lei che lo voleva.
Il mio tema prediletto, tutto ha un prezzo, un costo, ed è la misura del suo valore. Amo provocare. Lei concordava, con mi stupore. Fino alla battuta. “Anche tu hai un prezzo” le dissi. “E’ vero” rispose sfidandomi a scriverlo su un foglio.
Elle è una escort. La mia brama delle sue storie è ancora superiore al desiderio del suo corpo.
Non sa scrivere, così presa da altre arti. Così da allora scrivo per lei. Abbiamo creato un blog, e poi un romanzo e una serie Tv. Continua a esercitare, per clienti sempre più ricchi. Li ricatta poi, nel silenzio di una comunicazione di sguardi infantili. Ogni valore ha il suo prezzo.

~ di piccolestoriescrittemale su 5 febbraio 2009.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: